Ricerca: Ricerca
Area Riservata
utente
password

Chi siamo

Il 23 gennaio 1829 Maria Domenica Brun Barbantini dà inizio alla prima comunità delle Sorelle Oblate Infermiere. Povere e con poca salute, ma ricche di zelo e di amore per Cristo, la Fondatrice e le prime sorelle hanno un solo ideale: "Visitare, assistere e servire il Dio umanato, agonizzante nell'orto o spirante sulla croce nelle persone delle inferme povere e moribonde" e tutto ciò "con un cuore tutto avvampante della carità di Cristo". Così compiono autentici prodigi di carità al capezzale delle inferme e delle morenti, nelle abitazioni povere, dove giacciono sole e abbandonate anche le moribonde. Maria Domenica insegna, inoltre, alle sue "figlie nello Spirito" che la loro vocazione comporta il dono totale della persona nel "servire il malato anche a rischio della vita". Per questo nelle prime Regole, ella chiede alle figlie la disponibilità al martirio: "Serviranno nostro Signore Gesù Cristo nelle persone delle inferme con generosità e purità d'intenzione, pronte sempre ad esporre la propria vita per amore di Cristo morto sopra una croce per noi". Con l'approvazione diocesana delle Regole e dell'Istituto il 5 agosto 1841, è nata la Congregazione delle Ministre degli Infermi di S. Camillo.

Maria Domenica affida alla Vergine Addolorata, icona della compassione nel servizio ai malati e ai sofferenti, la protezione e la guida dell'Istituto.  Inoltre, ha voluto mettere l'istituto anche sotto la protezione di San Camillo de Lellis.  Il 23 marzo 1852, Pio IX conferisce all'istituto il Decretum laudis, il documento pontificio attraverso il quale concede all'istituto il nome di "Ministre degli Infermi" e sancisce ufficialmente la comunione spirituale con l'Ordine dei religiosi camilliani, i Ministri degli Infermi.

Alla morte della Fondatrice il 22 maggio 1868, la Congregazione era costituita da una sola comunità. Oggi, le Ministre degli Infermi sono diffuse in Italia, Brasile, Taiwan, Thailandia, Filippine, Kenia,  Albania, Haiti, Chile, India e Peru.  Esse curano i malati di ogni genere, anche a rishio della vita negli ospedali, nelle case di riposo, nell'assistenza domiciliare, ovunque il fratello o la sorella sia nella sofferenza e nella povertà.  Attente ai segni dei tempi cercano di scoprire e curare le nuove piaghe della società contemporanea.

Testimoni dell'Amore di Dio verso gli ultimi, le Ministre degli Infermi vanno nel mondo annunciando la speranza cristiana "E' giunto a voi il Regno di Dio".

powered by DOMUSMEDIA ę | All rights reserved